“Davvero non lo sapevate? Maddai che era scontato che all’E3 non si sarebbe visto nulla!” A sentire i portavoci delle più importanti aziende videoludiche, sembrava certo che l’E3 2008 sarebbe stata solo una vetrina del “casual” e non la tradizionale fiera piena di annunci importanti e scoop a sorpresa.

Scott Rohde della SONY insiste col dire che è tutto sotto controllo, tutto era previsto (compreso l’annuncio di FFXIII in uscita anche su XBOX 360): “Tranquilli ragazzi, era chiaro che l‘E3 non fosse la fiera per nuovi annunci, ma tenete d’occhio il Tokyo Game Show, mi raccomando”.

A fargli il verso anche Miyamoto della Nintendo: “Gli hardcore gamers? L’E3 non è più il posto per loro, per gli annunci dei nuovi giochi ci sarà il Tokyo Game Show“.

E Microsoft? La storia del teaser dei Bungie bloccato e rimandato ad “eventi più consoni” sembra ricalcare la linea delle concorrenti. In più si intensificano le voci che anche Alan Wake sia stato risparmiato per l’evento nipponico.

Ma non è finita qui. E’ di oggi l’articolo di ButtonMasher.com dove, commentando l’E3, si dice che, secondo fonti ultraconfermate, sia SONY che EA siano pronte e fare degli annunci pesanti. Addirittura, pare che, da parte di SONY siano previsti ben 12 sorprese. Quando? Al Tokyo Game Show? No, questa volta a Lipsia, tra poco meno di un mese.

Fantastico, ma, se tutto era previsto e preventivato, non potevano dirlo prima e non dopo la fiera di Los Angeles?