Non c’è nulla da fare per questa generazione: qualsiasi nuovo annuncio per Wii da parte delle grandi softwarehouse nipponiche o è un gioco di medio/basso profilo, o si tratta di un remake di qualcosa giù uscito per PS2/Gamecube. Anche questa volta la storia si ripete: come preannunciato dal numero uscito ieri di Famitsu, il nuovo “Resident Evil” per Wii non è altro che il seguito dello sparatutto su binari “RE: Umbrella Chronicles“. Ma c’è di più, purtroppo….

Oltre a Darkside Chronicles, titolo che verrà ambientato durante gli eventi di Resident Evil 2, che darà la possibilità di giocare in 2 in modalità cooperativa e vedrà l’implementazione  un nuovo sistema per schivare i colpi, la novità di oggi è l’arrivo sul Wii di Resident Evil (il remake del primo) e Resident Evil Zero usciti per Gamecube. A tarpare ancor di più gli entusiasmi, la conferma che i comandi delle due conversioni, pur essendo ottimizzati per il Wii Remote, non saranno  quelli visti ed apprezzati nella conversione di RE:4.

I “porting” verranno commercializzati durante il 2009 negli USA al prezzo budget di 29 dollari. Nulla è stato detto sulla probabile uscita europea.