Come gioco non è certo nuovissimo (è uscito più di due anni fa), ma è ancora uno dei più amati dai possessori di XBOX360: è Crackdown, il piccolo capolavoro che ha innovato un genere (GTAIII), creandone uno nuovo (Prototype, Infamous). Molti di voi si chiederanno il perchè di questa recensione così tardiva, beh è presto detto… (altro…)

Annunci

Ve li ricordate? Massì, stiamo parlando del pluriannunciato e mai concretizzatosi progetto di Peter Jackson e del seguito (anch’esso annunciato) di una delle esclusive di meno successo per XBOX360. Chi si aspettava buone nuove dall’E3 è stato sicuramente deluso: nebbia fitta su tutta la linea. Anche John Schappert (l’ex exec di Microsoft in procinto di passare a EA) intervistato in merito da G4tv, dopo aver smentito che Halo: Reach abbia nulla a che fare con il progetto di Jackson, è sembrato poco interessato alle sorti dei due travagliati titoli: “Sulla faccenda non abbiamo molto da dirvi“.

Risposta diplomatica o pura verità? Se volete un parere spassionato  non trattenete il fiato per questi due giochi. Fermo restando che tutto può sempre succedere, penso che ai MS Game Studios abbiano oggi altre priorità rispetto al seguito di Too Human, mentre sul lato “Halo: Chronicles“, con gli annunci di ODST e Halo: Reach, il futuro di Master Chief e soci è chiaramente già saturato di impegni.

Pensavate di sapere tutto sull‘E3 appena conclusosi? Sbagliato! A sentire qualcuno quello che è emerso è soltanto la proverbiale punta dell’Iceberg. Ecco le terribili “verità” appena sussurrate tra i corridoi scuri e dietro le quinte dell’E32009. (altro…)

Direttamente da Los Angeles, il trailer dell’attesissimo Bioshock 2:

L’interessante trailer del remake del primo Silent Hill:

Non c’è che dire, un aspetto grafico semplicemente entusiasmante. AC2 sembra avere tutto per ripetere il successo di vendite del suo predecessore. L’unico dubbio che rimane è la varietà delle missioni e il sistema del combattimento. Dalla dimostrazione, quest’ultimo, sembra molto simile a quello del primo capitolo…il che non è che sia necessariamente un bene.

Nota personale: orrendo il doppiaggio stile italoamericani  della versione USA del titolo. Pensare che a Venezia nel ‘400 parlassero come Robert De Niro ne “Gli Intoccabili” è veramente troppo. Senza contare che, quando sento il nome “Ezio” pronunciato all’inglese, mi tornano in mente ricordi semplicemente devastanti: un Mel Brooks ormai sul “rincoglionito” andante che, in uno Striscia la Notizia di parecchi anni fa, chiamava Ezio Greggio poco prima la sigla finale: “Etzio Etzio! Dobbiamo andari. E’ tardi Etzio!”

Era il lontano 2002 ed ICO fece innamorare i possessori di PS2 con una delle avventure più delicate e poetiche che il mondo videoludico abbia mai visto. Da allora sono passati molti anni,  ma il pluriannunciato seguito non ha visto mai la luce. Ma l’attesa, oggi, sembra finalmente conclusa: dopo l’ottimo, seppur non indimenticabile Shadow of the Colossus, ecco finalmente un’avventura che già si configura come un capolavoro annunciato. E’ scontato: non venderà  come Halo o MetalGearSolid, ma regalerà di certo ai fortunati videogiocatori che gli daranno una chance, una sincera emozione. A voi il trailer: